È importante domandarti se sia più sostenibile, sia dal punto di vista ambientale sia ambientale, concederti un bel bagno caldo oppure  una doccia.

Quanta acqua calda usi per il bagno nella vasca

Quando alla fine della giornata ti concedi un bagno nella vasca da bagno, è sicuramente rilassante ma forse non pensi che stai sprecando un sacco di acqua calda, aumentando anche i alti costi in bolletta.

Se vuoi ridurre i costi della bolletta e risultare più sostenibile anche dal punto di vista ambientale, dovresti far interviene annualmente un valido tecnico della manutenzione e assistenza caldaie Ariston Roma che esegua delle operazioni di routine come la pulizia periodica degli interni e i controlli della pressione. Potrebbero sembrare interventi di poca importanza e rilevanza, invece svolgono un ruolo cruciale nel rendere il sistema efficiente e duraturo, prevenendo i principali guasti e malfunzionamenti.

In linea di massima, per riempire una vasca da bagno sono necessari tra i 90 e 110 litri di acqua, dipende dal tipo di vasca da bagno e da quando la riempi.

Più acqua calda usi, più la bolletta cresce e più aumenti il tuo impatto ambientale. Infatti, significa che stai sprecando una risorsa molto preziosa come l’acqua, oltre ad inquinare usando saponi e altri detergenti, costringendo l’impianto di depurazione a rimuoverli con un ulteriore impatto ambientale e spreco di altre risorse.

Quando consuma una doccia calda

Invece, quando scegli una doccia calda, consumi meno acqua calda. Per una doccia di 5 minuti, consumi all’incirca un’ottantina di litri di acqua calda. vale a dire che impatti di meno l’ambiente ed eviti delle bollette dal costo impossibile da sostenere.

In linea di massima, una doccia è meno dispendiosa rispetto a un bagno nella vasca. Tuttavia, deve essere breve. Se ti piace stare sotto l’acqua calda che scorre e scorre, non c’ un grande differenza con il bagno poiché ogni minuto che tieni aperto il rubinetto, sprechi 16 litri di acqua. La caldaia continua a restare accesa e consumare il costoso gas combustibile, aumentando il costo finale della bolletta che ti arriva a casa a fine periodo.

Di Grey